Bear with us

thismachinekillscobbles:

Shit, Yogi’s still here

Non stavamo più nella pelle, onestamente.

Ieri, 28 febbraio, si è aperta la stagione di caccia. La Omloop Het Nieuwsblad è la prima delle classiche come piacciono a noi. Blasonata quanto basta, ti fa sempre capire chi è che ha già lucidato le cartucce.

Long story short (forature, cadute, cyclocross): alla fine sono arrivati i quattro che vedete sopra. Tre Quickstep (cinque Roubaix e tre Fiandre), uno Sky. Un dominio. L’orso è in trappola.

image

Circa.

Adesso, lasciando perdere l’obbrobrio tattico che ci ha offerto la Quickstep (!), possiamo dedicare un momento all’eroe che è stato Ian Stannard, detto Yogi?

Ok, basta.

Qua c’è l’episodio del nostro amato cyclocosm in cui capire tutto della gara in cinque minuti. Qua ci sono gli ultimi dieci chilometri.

Ah, oggi è domenica 1 marzo, io nel dubbio ho aperto una bottiglia di Chianti.

Start the discussion

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *